RSA APERTA
 
 
La Misura si caratterizza per l’offerta di interventi di natura prioritariamente sociosanitaria, finalizzati a supportare la permanenza al domicilio di persone affette da demenza certificata o di anziani non autosufficienti di età pari o superiore a 75 anni.
La misura , attraverso interventi qualificati, intende sostenere il mantenimento delle capacità residue delle persone beneficiarie e rallentare, ove possibile, il decadimento delle diverse funzioni, evitando e/o ritardando il ricorso al ricovero definitivo in struttura; offre inoltre un sostegno al caregiver nell'espletamento delle attività di assistenza assicurate dallo stesso, attraverso interventi mirati che non sono sostitutivi di quelli già garantiti dalla filiera dei servizi della rete consolidata (Assistenza Domiciliare Integrata,  Servizio Assistenza Domiciliare, Centri Diurni Integrati, ecc.).

Chi sono i destinatari

Persone residenti in Regione Lombardia con demenza certificata da medico specialista geriatra/neurologo di strutture accreditate / équipe ex Unità Valutazione Alzheimer. ora CDCD (Centri per i Disturbi Cognitivi e Demenze) o anziani non autosufficienti di età pari o superiore a 75 anni, riconosciuti invalidi civili al 100%, con o senza indennità di accompagnamento.
In entrambi i casi le persone devono disporre di almeno un caregiver familiare e/o professionale che presta assistenza nell'arco della giornata e della settimana.

Come accedere alla Misura

La richiesta di accesso alla Misura va presentata dagli interessati o dai loro familiari direttamente all’Ente Erogatore di RSA Aperta scelto ( >> elenco).
Questo provvede a verificare preventivamente i requisiti di accesso e le eventuali incompatibilità e, in caso di esito positivo, effettua la valutazione multidimensionale.
In caso di idoneità, predispone il Progetto Individuale (PI), da condividere con l’interessato e/o con la famiglia, e il Piano Assistenziale Individuale (PAI) con l’indicazione di modalità e dei tempi di attuazione degli interventi programmati.
Le prestazioni erogabili si differenziano in base alla tipologia di utenza (persone affette da demenza o anziani non autosufficienti) e alla gravità della demenza.

Criteri di esclusione

Le persone che:
  • beneficiano della misura B1;
  • fruiscono di servizi/unità d’offerta della rete sociosanitaria (ad es. CDI o ADI), ad esclusione di ADI prestazionale (prelievi, cambio catetere, ecc.), di prestazioni in regime ambulatoriale e Cure Palliative Domiciliari.